Il Brenta racconta: storia, arte, cultura, moda.

Venezia Madonna della Salute 2013


A seguito del voto fatto dalla città di Venezia alla Vergine Maria per chiedere la fine dell'epidemia di peste che colpì la città nel 1630  venne costruita  la basilica barocca di Santa Maria della Salute scegliendo tra i progetti presentati  quello di Baldassarre Longhena.


Il 21 Novembre di ogni anno migliaia di persone attraversano a ricordo  il ponte votivo su barche, che viene costruito per l'occasione sul Canal Grande, per recarsi in pellegrinaggio alla Basilica, e, accendendo un cero, chiedono alla Vergine il dono della salute.

Suggestiva e di grande effetto l’atmosfera : le calli circostanti la basilica si riempiono, di bancarelle di dolci e giocattoli….


CROCIERA A VENEZIA 

Benvenuti in una Venezia che oggi celebra una delle sue feste più intime: la fine della terribile pestilenza del 1630, così
ben descritta da Alessandro Manzoni. Questa escursione ci porrà di fronte all’unico vero nemico della Serenissima
ovvero la peste, morbo che più volte decimerà la popolazione veneziana.

PROGRAMMA




Ore 08.15: imbarco a Fusina e navigazione verso Venezia attraverso il canale Vittorio Emanuele ed il Canale della Giudecca. 
Durante la navigazione panoramica verrà servita una colazione-buffet a base di caffè/thè o
cappuccino, brioches e biscotti.
Sbarco lungo la Riva delle Zattere e divisione in gruppi di visita con guida e con ausilio apparecchio whisper.
Seguirà la passeggiata guidata fino alla BASILICA MADONNA DELLA SALUTE, grande tempio votivo progettato da Baldassarre Longhena per la cessazione della terribile pestilenza del 1630/31.
All’interno mille suggestioni attendono il visitatore: la monumentalità dell’edificio a pianta ottagonale, i giochi prospettici, i gruppi marmorei e lignei dedicati ai Profeti ed agli Evangelisti, l’altare maggiore, capolavoro di Le Court nel cui centro è incastonata l’icona della Madonna della Salute proveniente dalla Candia, il coro progettato dallo stesso Longhena. 
A causa del continuo svolgimento delle Sante Messe dalle ore 06.00 alle ore 22.00 non si potrà effettuare la visita guidata agli interni della basilica che la nostra guida presenterà dall’esterno.
Il piazzale antistante il sagrato della basilica è teatro della festa popolare quindi si prevede una mezz’ora di tempo libero per curiosare tra le bancarelle di dolciumi e di candele che animano questo giorno di festa tanto cara ai veneziani.
Seguirà la visita della SCUOLA GRANDE DEI CARMINI, magnifico edificio rivisitato dal Longhena e sede della storica Confraternita di Santa Maria del Carmelo, ordine laico di carità. All’interno si potranno ammirare le struggenti tele monocrome di Giovanni Bambini e figli e le magnifiche decorazioni pittoriche di Giambattista Tiepolo nei meravigliosi stucchi di Abbondo Stazio.
Ore 13.00: la cucina di bordo vi preparerà il pranzo a base di pesce, servito al tavolo, con il seguente menù: aperitivo Bellini alla frutta, antipasto di Gamberetti e Alici Marinate, primo piatto Pasta alla Marinara, secondo piatto Fritti misti di Pesce, contorno Verdure miste di stagione, bevande Vino e Acqua a volontà, Frutta, Caffè, coperto e servizio.
Dopo pranzo seguirà lo sbarco nei pressi del Museo Navale di Venezia per la passeggiata nel Sestiere di Castello e la visita alla Chiesa di SAN FRANCESCO DELLA VIGNA, una delle più belle opere del Rinascimento veneziano. La monumentale facciata è opera di Andrea Palladio e si aggiunge al progetto della chiesa di Jacopo Sansovino per volontà di autocelebrazione del patriarca Giovanni Grimani. Al suo interno non si può tralasciare di ammirare la Pala d’altare di Giovanni da Negroponte e la Sacra Conversazione Dolfin (1507) di Giovanni Bellini, che si trova nella piccola Cappella
antistante il Chiostro Maggiore. Le fabbriche del monastero si pongono tra la chiesa e la laguna, in cui si affaccia un chiostro di clausura trasformato in giardino ed orto e rappresentano uno dei più interessanti esempi di architettura gotica trecentesca.
I chiostri che formano il complesso, oltre a quello di clausura sono due consecutivi di cui uno, quello più grande, è con accesso diretto al campo esterno in quanto aveva funzione cimiteriale data la presenza di numerose pietre tombali appartenenti a nobili famiglie veneziane quali: Contarini, Zorzi, Correr, Gradenigo solo per citarne alcuni.
Ore 17.00: arrivo a Fusina, sbarco dei partecipanti e termine dei servizi.

70 € pranzo incluso



La quota comprende: il servizio di navigazione, il servizio guida ed il noleggio dispositivo whisper, l’ingresso alla Scuola Grande dei Carmini, la colazione a bordo ed il pranzo a bordo.



La quota non comprende: quanto non espressamente menzionato alla voce “La quota comprende”.